Colombaccio – Colombàzo, Favàzzo. Palòmba

Columba palumbus

Caratteri distintivi

Più grosso degli altri colombi, massiccio, con petto pieno. Ha piumaggio grigio, con remiganti scure e banda scura sulla coda. Il petto è rosa vinato intenso. I Caratteri più vistosi sono le macchie ai lati del collo bordate di verde metallico e rosa, e la barra a mezzaluna bianca sulla faccia superiore delle ali. Becco rosa giallastro, iride giallo bianco. Spesso si può osservare mentre canta sulla cime degli alberi o sui tetti. Durante le esibizioni sessuali vola ripetutamente su e giù con rumorosi battiti d’ala. In grandi stormi in inverno e durante la migrazione.

Voce

Un sonoro e basso ‘ruu cuu cuu’.

Distribuzione generale

Residente comune, ma parzialmente migratore nelle aree nordorientali dell’areale.

Habitat

Nidifica in zone alberate, margini dei boschi e terreni semiaperti. Si nutre nei campi.

Alimentazione

Prevalentemente semi, bacche, e piante verdi, ma anche qualche invertebrato.

Riproduzione e uova

XXXX

Distribuzione e presenza nella Riserva Naturale Palude Brusà Vallette

Nella riserva il Colombaccio è migratore regolare, svernante e nidificante. Durante le migrazioni e in inverno il numero dei soggetti aumenta per effetto dei migratori provenienti dall’Europa settentrionale e centrale che frequentano i pioppeti e la boscaglia delle Vallette. Nidifica con cinque- sei coppie nella boscaglia ripariale lungo il Fossà.
Roberto Pollo

Riproduci l’audio

Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter

Acconsento al trattamento dei dati secondo la Privacy Policy.

A seguito della pubblicazione del nuovo DPCM del 9 marzo 2020 su tutto il territorio nazionale, fino al 3 aprile, saranno in vigore le limitazioni nello spostamento e nello svolgimento delle varie attività. Per quanto riguarda l'Associazione Naturalistica Valle Brusà:

  • Annulate LE APERTURE DEL SECONDO SABATO E DELL'ULTIMA DOMENICA DEL MESE
  • Tutte le attività sono sospese fino al 3 Aprile
  • Sede CHIUSA fino al 3 Aprile

Capirete che questa non è una scelta ma una disposizione del Ministero della Salute al fine di "contenere" e combattere  questo virus.