Falco cuculo

Falco vespertinus

Caratteri distintivi

Piccolo, con ali lunghe che a riposo quasi raggiungono la punta della coda. Maschio grigio fuliggine con parti inferiori leggermente più chiare, remiganti argentee sulla faccia superiore, calzoni, ventre e regione cloacale rossastri. Zampe, cera e area glabra intorno agli occhi rosso brillante. La femmina ha vertice, nuca e parti inferiori beige rossastro; dorso, copritrici alari e coda grigio blu barrati di nero; mento, gola, parte posteriore delle guance e fronte biancastri; macchia oculare e mustacchi scuri. I giovani assomigliano a giovani Lodolai, ma hanno parti superiori e coda più pallide e più fittamente barrate, fronte chiara, lati della testa bianchi, macchia oculare nera e parti inferiori meno marcatamente barrate. Zampe, piedi, cera e anello perioculare gialli.

Voce

Un ‘ki-ki-ki’ più acuto che nel Gheppio.

Distribuzione generale

Visitatore estivo abbastanza comune in gran parte dell’Europa orientale.

Habitat

Frequenta terreni aperti cosparsi di alberi come steppe e steppe alberate, prati stabili con cespugli sparsi, paludi, torbiere, frutteti, ecc.

Alimentazione

Caccia prevalentemente avvistando la preda in volo stazionario a ‘spirito santo’ (meno persistente rispetto al Gheppio) e piombandovi addosso in picchiata, ma cattura anche insetti in volo. Si nutre quasi esclusivamente di insetti, ma preda anche piccoli mammiferi (in particolare arvicole), lucertole, rane e piccoli uccelli.

Riproduzione e uova

XXXX

Distribuzione e presenza nella Riserva Naturale Palude Brusà Vallette

Migrante regolare, si osserva in primavera e in autunno a maggio e settembre.
Roberto Pollo

Riproduci l’audio

Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter

Acconsento al trattamento dei dati secondo la Privacy Policy.