Germano reale – Màzaro

Anas platyrhynchos

Caratteri distintivi

Maschio con testa verde scuro metallico, un sottile collare bianco, petto bruno porporino, corpo grigio vermicolato, parte centrale del dorso bruno scuro, copritrici del sopraccoda e del sottocoda nere, e coda per il resto bianca con due penne centrali nere ed arricciate; becco verdastro giallo. La femmina è bruna, screziata, punteggiata e striata di nero; becco da arancio a giallo bruno. Entrambi i sessi hanno un ampio specchio blu o purpureo, delimitato da due strisce nere e bianche sia anteriormente che posteriormente, e zampe arancio. I giovani e i maschi in eclisse assomigliano alle femmine ma hanno vertice più scuro; i maschi hanno inoltre petto più rossastro, becco giallo e dei segni grigi sul mantello.

Voce

Le femmina produce un profondo ‘qua, qua’; il maschio emette un più sommesso e acuto ‘quek’ o ‘reeb’.

Distribuzione generale

Uccello residente molto comune.

Habitat

Frequenta un’ampia varietà  di habitat e tollera di buon grado la presenza dell’uomo; di solito predilige acque basse e stagnanti.

Alimentazione

Si nutre di un’ampia varietà  di alimenti, che si procura in modo molto vario, a seconda dell’habitat, della stagione. Onnivoro: si nutre di semi e piante in autunno e inverno, più animali d’estate.

Riproduzione e uova

Uovo. Senza segni, colore di fondo grigio/grigio blu/grigio verde/camoscio/crema/blu chiaro (occasionalmente). Superficie liscia, non lucida. Forma subellittica (di solito)/subellittica corta/subellittica allungata. Dimensioni 57 x 41 mm (50-65 x 37-46), peso 51 g (42-59).

Distribuzione e presenza nella Riserva Naturale Palude Brusà Vallette

Migratore regolare, svernante, nidificante. Fino al 1990 è stato osservato prevalentemente durante le migrazioni e ha nidificato con pochissime coppie: La popolazione nidificante è aumentata progressivamente da quando è stato scavato lo sguazzo in Valle Brusà: attualmente nidificano almeno venti coppie attorno allo specchio d’acqua, negli isolotti interni e lungo le rive del Fossà e del Palanca. Al di fuori della stagione riproduttiva conduce vita gregaria, ma già in gennaio iniziano a formarsi le coppie. Durante le migrazioni e in inverno si conta il maggior numero di esemplari ( 150-200 ).
Roberto Pollo

Riproduci l’audio

Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter

Acconsento al trattamento dei dati secondo la Privacy Policy.