Civetta – Zivèta

Athene noctua

Caratteri distintivi

Un piccolo ‘rapace notturno’ grigio bruno con testa piatta. Parti superiori bruno grigie punteggiate di bianco, parti inferiori grigio biancastre con larghe strie bruno grigie. La faccia, grigio bianca con sottili striature scure, ha un’espressione corrucciata a causa dei sopraccigli bianchi. Occhi giallo brillante. Si vede spesso di giorno posata su rovine, pietre, pali elettrici, ecc. Agita frequentemente la coda. Volo basso e ondulato con planate ad ali chiuse.

Voce

Il canto, un ‘uuuii’ in crescendo, ricorda quello della Pettegola. Anche un aggressivo ‘uieuu’.

Distribuzione generale

Residente. Comune, ma talvolta localizzato.

Habitat

Generalmente in aree agricole, con alberi e siepi sparsi; anche in frutteti, boschi aperti, dune e aree semidesertiche. Nidifica in cavità  degli alberi, rovine, buche nel terreno, ecc.

Alimentazione

Arvicole, topi, piccoli uccelli, insetti e vermi.

Riproduzione e uova

XXXX

Distribuzione e presenza nella Riserva Naturale Palude Brusà Vallette

Sedentaria, nidifica in edifici rurali in località tombola e nel bosco delle Vallette sul tronco di vecchi salici. Questo rapace notturno ha un ruolo ecologico importante, essendo un regolatore naturale delle popolazioni di topi e insetti.
Roberto Pollo

Riproduci l’audio

Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter

Acconsento al trattamento dei dati secondo la Privacy Policy.