Passera mattugia

Passer montanus

Caratteri distintivi

Sessi simili, a differenza della Passera oltremontana; i giovani sono leggermente più opachi. Si distingue dalle passere sarda e oltremontana per il collare bianco quasi completo, la macchia nera sulle copritrici auricolari, il bavaglino nero più piccolo e non esteso oltre la gola, la testa bruno cioccolato e il richiamo in volo. Dorso e ali bruno striato di nero, groppone giallo bruno, coda bruno scuro e parti inferiori bianco sporco. Si unisce spesso ad altri passeri e fringuelli.

Voce

Ricorda quella della Passera oltremontana, ma è più acuta, tersa e melodiosa. Caratteristico è il richiamo in volo: un acuto ‘tek tek’.

Distribuzione generale

Da comune ad abbastanza comune. Le popolazioni delle latitudini più alte migrano verso Sud in inverno.

Habitat

Differisce a seconda delle aree; in genere predilige la campagna aperta con alberi sparsi, frutteti e terreni rurali dove si sovrappone all’areale della Passera oltremontana. Sostituisce la Passera oltremontana nelle aree dove questa non è presente.

Alimentazione

In prevalenza insetti e semi; nelle vicinanze degli insediamenti umani la dieta è molto più varia.

Riproduzione e uova

XXXX

Distribuzione e presenza nella Riserva Naturale Palude Brusà Vallette

XXXX

Riproduci l’audio

Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter

    Acconsento al trattamento dei dati secondo la Privacy Policy.

    Un anno di rilievi nell’0asi del BrusàGUARDA IL VIDEO