Pettirosso

Erithacus rubecula

Caratteri distintivi

Si riconosce facilmente per le parti superiori bruno terra, il ventre e il sottocoda bianchi, la faccia e il petto arancio intenso, separato dalle parti superiori da una banda grigia. Occhi grandi e scuri, visibilmente sporgenti. Sessi simili. I giovani sono punteggiati, con margini delle piume dorati che conferiscono loro un aspetto ‘squamato’, come nei tordi e negli usignoli. Postura eretta. In genere è confidente e facilmente avvicinabile. Estremamente territoriale, sia a coppie in estate, sia solitario in inverno; difende il proprio territorio con grande aggressività  e ne reclama continuamente il possesso con sonori canti, anche in inverno.

Voce

Richiamo un acuto e metallico ‘tic tic’, talvolta rantolante. Canto sonoro e melodioso, emesso da posizioni elevate ma non esposte; si ode tutto l’anno.

Distribuzione generale

Residente comune nell’Europa meridionale e occidentale, visitatore estivo al Nord e nei Paesi dell’Est.

Habitat

Foreste decidue umide con fitto sottobosco, parchi e giardini. Evita boschi molto fitti, dense foreste di conifere asciutte e aree aperte. Durante la migrazione si trova anche in cespugli e siepi isolate, in aperta campagna.

Alimentazione

Invertebrati, semi e frutti. Si nutre prevalentemente sul terreno, durante brevi sortite dai bassi posatoi; sonda lo strato di humus.

Riproduzione e uova

XXXX

Distribuzione e presenza nella Riserva Naturale Palude Brusà Vallette

XXXX

Riproduci l’audio

Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter

Acconsento al trattamento dei dati secondo la Privacy Policy.