Pettirosso

Erithacus rubecula

Caratteri distintivi

Si riconosce facilmente per le parti superiori bruno terra, il ventre e il sottocoda bianchi, la faccia e il petto arancio intenso, separato dalle parti superiori da una banda grigia. Occhi grandi e scuri, visibilmente sporgenti. Sessi simili. I giovani sono punteggiati, con margini delle piume dorati che conferiscono loro un aspetto ‘squamato’, come nei tordi e negli usignoli. Postura eretta. In genere è confidente e facilmente avvicinabile. Estremamente territoriale, sia a coppie in estate, sia solitario in inverno; difende il proprio territorio con grande aggressività  e ne reclama continuamente il possesso con sonori canti, anche in inverno.

Voce

Richiamo un acuto e metallico ‘tic tic’, talvolta rantolante. Canto sonoro e melodioso, emesso da posizioni elevate ma non esposte; si ode tutto l’anno.

Distribuzione generale

Residente comune nell’Europa meridionale e occidentale, visitatore estivo al Nord e nei Paesi dell’Est.

Habitat

Foreste decidue umide con fitto sottobosco, parchi e giardini. Evita boschi molto fitti, dense foreste di conifere asciutte e aree aperte. Durante la migrazione si trova anche in cespugli e siepi isolate, in aperta campagna.

Alimentazione

Invertebrati, semi e frutti. Si nutre prevalentemente sul terreno, durante brevi sortite dai bassi posatoi; sonda lo strato di humus.

Riproduzione e uova

XXXX

Distribuzione e presenza nella Riserva Naturale Palude Brusà Vallette

XXXX

Riproduci l’audio

Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter

    Acconsento al trattamento dei dati secondo la Privacy Policy.

    Un anno di rilievi nell’0asi del BrusàGUARDA IL VIDEO